Comunicazione, Marketing

Comunicare sui social media: 7 buone prassi

Ecco qualche regola da applicare per comunicare in maniera efficace

I social media attuali sono tutti relativamente diversi gli uni dagli altri, hanno le loro regole, il loro pubblico, i loro orari di pubblicazione… Ma hanno anche un punto in comune. Ed è questo: comunicare attraverso questi strumenti richiede un saper fare, dell’organizzazione e del tempo. In questo articolo, vediamo insieme le prassi per creare delle pubblicazioni e alimentare i tuoi canali social media per comunicare in modo strutturato ed efficace.

Sei pronto/a ? Dai, andiamo a scoprire le 7 buone prassi!

Planning editoriale:

Abbi bene in mente gli argomenti di cui vuoi parlare sui tuoi social media. In azienda, consiglio di fare un planning editoriale con mesi di anticipo in modo da anticipare il fabbisogno di contenuti tecnici. Tra l’altro, il meglio è di coinvolgere le squadre che collaboreranno con te sui contenuti sin dalla creazione del planning editoriale. Diverse soluzioni per definire la tua linea editoriale: sotto forma di mappa mentale, modello Kanban tipo Trello o ancora una bella tabella Excel.

Parlare al tuo target:

Sui social media, bisogna far risaltare la propria personalità, un modo di essere, di esprimersi e ciò conta anche se lo si fa per una grande azienda. Ovviamente, delle regole devono essere stabilite a monte, ma bisogna trovare “la cosa” in più che farà che il tuo pubblico si sentirà incluso, capito e coinvolto!

Utilizzare i modi giusti:

Ogni rete ha i suoi codici e il suo “tone of voice”, ovviamente, un po’ di novità non fa mai male. Tuttavia, ci si aspetta di meno di vedere un selfie con un gatto su LinkedIn, come più difficilmente si pubblica il proprio CV su Facebook o su TikTok. Attenzione, si può parlare di un argomento simile sui diversi social media MA bisognerà adattare il discorso per parlare al tuo pubblico target.

Adottare una linea grafica, un’identità visiva:

image de palettes de couleurs

Ciò ti aiuterà nella creazione delle tue pubblicazioni, vedrai che con una linea grafica creata appositamente per i tuoi post sui social media, tutto sarà più facile. Che sia per Instagram, Pinterest, il carousel LinkedIn o altro, bisogna avere un’identità. Per questo, non ci sono misteri, bisogna riflettere, provare su Canva o altri strumenti di creazione visiva. Se veramente non hai lo spirito creativo oppure hai troppe cose da fare, rivolgiti a uno/a specialista.

Focus identità visiva: quando sei un’azienda, è fondamentale avere un’identità visiva. Non solo sui social media, ma per ogni strumento di comunicazione con i clienti, fornitori, collaboratori esterni e interni.

Programmare le pubblicazioni:

Questo ti permetterà di essere costante nelle tue pubblicazioni. In effetti, avendo fatto un planning editoriale a monte, sarebbe un peccato mancare una pubblicazione perché al momento in cui dovresti pubblicare un post, sei occupato/a a fare altro. La buona notizia è che degli strumenti di programmazione esistono! La maggior parte sono a pagamento, offrono tuttavia dei dati statistici preziosi e ti faranno guadagnare parecchio tempo. Tra i più conosciuti, ci sono Agorapulse, Hootsuite, Buffer (…). Se comunichi esclusivamente su Facebook e Instagram, usa Studio Creator, è gratuito!

impression ecran de studio creator

Interagire con gli altri utenti:

È una delle chiavi dell’engagement e soprattutto sui social media come Instagram e LinkedIn. Su alcuni social media ed è il caso di Instagram, è inutile pubblicare una foto o un Reel e chiudere l’applicazione. Non avrai grandi risultati così. Bisogna esserci un po’ tutti i giorni, interagire con la tua comunità lasciando commenti, rispondendo alle story, andando a scoprire nuovi profili. E ovviamente, rispondere ai commenti che i tuoi followers ti lasciano.

Analizzare le tue statistiche:

È l’unico modo di sapere se la tua comunicazione sta funzionando e se raggiungi gli obiettivi che ti sei fissato/a. Gli strumenti di programmazione permettono anche de visualizzare i report statistici, è molto utile 😉 Il prossimo articolo sul blog tratterà precisamente di questo argomento: fissare gli obiettivi e analizzare i risultati. Per non mancare l’attualità Comunica Coltura, iscriviti alla newsletter cliccando qui!

In questo articolo, non parlo della strategia, se ti interessa, ho scritto un altro articolo sul tema.

Da leggere qui:

Per concludere…

Ecco, quindi, le buone prassi per comunicare in maniera strutturata ed efficace sui social media. Se non hai avviato niente per ora, questo articolo arriva al momento giusto! Se comunichi già su diversi social media, ma i tuoi risultati non sono all’altezza delle tue aspettative, esamina un attimo la tua strategia, organizza il tuo lavoro. Un audit della tua comunicazione esistente può anche essere una buona idea per trovare dei percorsi di miglioramento💡

Vuoi fare un audit della tua comunicazione sui social media?

SI

NO

Sei un(a) professionista nel settore agricolo, agroalimentare e ortofloricolo?

SI

NO

Se hai risposto SÌ a queste due domande, puoi contare sul mio aiuto! Sono consulente in strategie di comunicazione, specializzata nel settore agricolo, agroalimentare e ortofloricolo, in Italia e in Francia. Scrivimi un messaggio!

Pulsante contatto amelie vaidie